Poeti. 50 anni fa moriva Giuseppe Ungaretti, emesso un francobollo speciale per l’occasione

Cinquant’anni fa, il 1 giugno 1970, moriva Giuseppe Ungaretti, una delle voci più significative della poesia italiana del Novecento.

“Poeta di trincea”, come egli stesso ricordava, Ungaretti prese parte come volontario alla Prima Guerra mondiale e di quella diretta e traumatica esperienza, del vivere e del morire sul fronte, rese una intensa e dolente testimonianza. Quei versi irruppero sulla scena letteraria con uno stile del tutto nuovo, rivoluzionario, che influenzerà profondamente l’evoluzione della poesia italiana. Distaccandosi nettamente dalla lirica tradizionale, la poesia di Ungaretti si impegnava a indagare in profondità la parola, scavandone e dilatandone i significati più intimi e assoluti, evocando suggestioni e richiami ad altre immagini, per giungere a vere e proprie folgorazioni, come nella celeberrima M’illumino d’immenso. Da qui si venne configurando il volto di un nuovo movimento letterario, definito in seguito “Ermetismo”, di cui Ungaretti è considerato unanimemente il padre.

Grande poeta fraternamente solidale con le ansie di ogni essere umano, Ungaretti ha continuamente ricercato una intuizione che illuminasse un frammento di verità in tutto il percorso della sua vita: dagli abissi di sofferenza della guerra, all’angoscia esistenziale, fino alla ritrovata fede in Dio. Indimenticabili restano le sue apparizioni televisive, come quelle del 1968 quando, introducendo le puntate dell’Odissea, declamava alcuni brani del poema omerico, coinvolgendo e appassionando il pubblico con la sua potenza espressiva.

Poste Italiane per l’occasione ha emesso un francobollo ordinario (vedi foto) della serie tematica “il Patrimonio artistico e culturale italiano”, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10 euro. Con tiratura di 400 mila esemplari e foglio da 45 esemplari, il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato con bozzetto a cura di Isabella Castellana. La vignetta raffigura, un ritratto di Giuseppe Ungaretti, in primo piano su alcuni elementi grafici rappresentativi del poeta italiano: un libro, le lettere dell’alfabeto e una lavagna. L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo Spazio Filatelia Milano.

Il francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it. Per l’occasione è stato realizzato anche una cartella filatelica in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata e una busta primo giorno di emissione, al costo di 15 euro.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi