La narrativa di viaggio ispirata dal cinema

Prosegue il ciclo di presentazioni in diretta sulle nostre pagine FB, Eco dai Palazzi in collaborazione con Caffeina Libri. La serie letture di viaggio e cinema di cui oggi vi anticipiamo qualche pillola sarà condotta da Maurizio Barilli, filmaker indipendente, nato a Bologna, autore di diversi cortometraggi, documentari e docu-film e autore di due fortunati racconti di viaggio pubblicati da Epika Edizioni. La piccola casa editrice, infatti, letteralmente “appollaiata” sulle meravigliose colline bolognesi ed energicamente condotta da Lorella Fontanelli, editrice e autrice, ha prodotto una splendida letteratura di viaggio promuovendo autori giovani e innovativi.

La serie letture di viaggio e cinema ideata e realizzata da Barilli vede come elemento eccezionale l’inversione della classica formula “film liberamente tratto dal libro…”.

In questo caso saranno invece i racconti che, scrutati dall’occhio del filmaker, condurranno il pubblico ad alcuni momenti salienti di note pellicole.

Ecco i prossimi eventi di letture di viaggio e cinema che vi proponiamo:

UN CENTRO IN SCOZIA

– In viaggio con i cacciatori di attimi –

(Maurizio Barilli e Massimiliano Zerbini)

Estratto dal libro un capitolo dal titolo “Benny’s Pub” che racconta di un piccolissimo villaggio sperduto nel sud della Scozia (sconosciuto quasi agli stessi scozzesi), set nel 1998 di una pellicola che sfruttava l’ondata del successo di “Full Monty” e del nuovo cinema britannico.

I cacciatori di attimi vanno ad incontrare strani personaggi e locations che hanno segnato il loro immaginario. Una sorta di riassunto del loro modo di viaggiare e di come affrontano il “loro” turismo cinematografico inserito in un mondo parallelo che li contraddistingue.

FILM di riferimento: “The Match” (1999) di Mick Jackson

CON IL MARE A SINISTRA

(Luisa Pecchi)

Una donna in fuga. Un viaggio senza un punto d’arrivo prestabilito.

Attraversando una piccola parte d’Italia in treno, poi in bus e a piedi verso Francia del Sud, Spagna, Portogallo, seguiamo la vicenda di Ada e le scelte interiori che l’hanno portata a lasciare la sua vita con l’unico, iniziale intento di allontanarsi. Originale, leggero, poetico e cinematografico on the road che si “ascolta” quanto un evento atmosferico.

FILM di riferimento: “Un giorno devi andare” (2013) di Giorgio Diritti

Tracks” (2013) di John Curran

1049

(Eugenio Pataccini e Alessandro Zelioli)

Le Mille Miglia. Storia, protagonisti, miti, fantasia, Italia in viaggio su quattro ruote e lui: Tazio Nuvolari, il mantovano volante. Un libro diviso da due trame ben distinte che si fondono mano a mano che il lettore viaggerà con esse. L’Emilia e poi Firenze, Napoli, per sentire le pulsioni che hanno sempre agitato l’epopea dell’automobilismo nostrano. Anche per chi non ama il mondo delle corse e si vuole riappropriare di un periodo del nostro Paese e delle sue atmosfere.

FILM di riferimento: “Quando corre Nuvolari” (2018) di Tonino Zangardi

VIAGGIO D’ESTATE

(Pietro Medioli)

Incontri, cinema, cultura, storia e vita in un itinerario fatto di strade e paesaggi non sempre scontati.

Il documentarista Pietro Medioli in viaggio per se stesso ancor prima di pensare al libro “Viaggio d’estate”. Una narrativa di viaggio coinvolgente che lascia andare lo sguardo sin dentro la guerra civile che sconvolse questa terra e gli strascichi che ancora respira. I personaggi con cui interagisce il protagonista lasceranno tante sfumature al lettore, tanto da voler accompagnare Medioli sino all’ultimo chilometro del suo percorso.

FILM di riferimento: “The Hunting Party” (2007)

Rispondi