“Dai giornali”, press review 1 luglio 2020

INTERNI

Niente condono. Nel vertice di Palazzo Chigi sul decreto Semplificazioni, Conte tenta fino all’ultimo di confermare il condono edilizio ma l’asse Pd, Leu e Italia Viva lo manda ko. Bonafede silente (Guerzoni sul Cds)

Niente regali. Anche il Recovery fund prevede delle condizioni: il denaro va speso su progetti precisi la cui esecuzione verrà costantemente monitorata (Conti sul Msg)

Spallata. Salvini cambia strategia: elezioni il prima possibile (sopratutto prima del referendum che taglia i parlamentari). Pertanto ha mandato Giorgetti in tribuna, promosso Bagnai “ideologo”, accelerato la campagna acquisti dei senatori grillini e sopratutto ottenuto la promessa da Berlusconi e Meloni di non essere intralciato. Ma rischia un altro flop (Verderami sul Cds)

Sentenza Berlusconi. Il giudice Esposito, Presidente della sezione di Cassazione che confermò la condanna: “Il giudice Amedeo Franco firmò ogni singola pagina della sentenza e ne fu pure l’estensore. Inoltre approvò anche la motivazione. Mi chiedo come mai l’estensore della sentenza senti l’esigenza di incontrare l’imputato per giustificarsi e, inoltre, perchè si è aspettato la morte di Franco per divulgare l’audio… (int. sul Ft)

Voto sul Mes. Conte ha la possibilità di trasformare il dibattito parlamentare sul Mes da potenziale forca caudina ad una grande prova di responsabilità (Monti sul Cds)

Pedalare. A più di due mesi dall’approvazione del decreto Rilancio, ancora in alto mare la procedura per ottenere il rimborso per gli acquisti delle biciclette. Il decreto attuativo arenato al Mit (Amoruso sul Msg)

Disastro M5s. Un altro consigliere regionale, Marco Cacciatore, lascia il M5s nel Lazio: “Mi hanno chiesto di ritirare gli emendamenti sul piano rifiuti. La Ragi ha fallito sui rifiuti ma anche sullo stadio e sul piano sfratti” (int. sul Cds)

Fabbrica di San Pietro. Il Papa nomina un commissario nella gestione della fabbrica di San Pietro, il potente organismo che gestisce la basilica. Fatture duplicate, mega appalti senza gara i reati da verificare (Giansoldati sul Msg)

UE

Investire sui Verdi. Letta suggerisce la strategia politica a Zingaretti: “I Verdi governano in Austria e in Irlanda ed è probabile che vincano pure in Germania. In Italia bisogna aiutarli a crescere…” (int. su Rep)

Recovery fund. L’Italia tiene il punto sui 750 mld ma sarebbe ben felice di chiudere fra 600 e 650 (all’Italia ne spetterebbero 150). Inoltre Italia e Spagna potrebbero spartirsi la quota della Polonia (65 mld) se questa non farà concessioni sullo stato di diritto (D’Argenio su Rep)

Nemesi. Ora è il sindaco di Lione a non volere la Tav: “Opera sbagliata, bisogna fermarla” (Martinelli sulla St)

(Ex) Teste di cuoio. La Germania smantella un’unità di teste di cuoio dell’esercito per la forte presenza di elementi di destra (Cds)

ESTERI

Annessioni rinviate. Netanyahu costretto a rinviare l’annessione delle colonie palestinesi. Il suo alleato/rivale Gantz, ministro della Difesa, spalleggiato dagli Stati Uniti, chiede e ottiene il rinvio del voto del parlamento (Zunini sul Ft)

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi