“Dai giornali”, press review del 31 luglio 2020

INTERNI

Re per una notte. La notte del 29 luglio Cosimo Ferri si stava vantando a Montecitorio per aver fatto saltare la nomina del grillino Perantoni a Presidente della Commissione Giustizia (a vantaggio di Catello Vitiello) finchè incontra una imbufalita Maria Elena Boschi che gli urla contro: “Stai facendo saltare la nomina di Marattin!” (De Carolis sul Ft). Per convincere Vitiello a ritirarsi, Ettore Rosato lo afferra per il bavero (Valentini sul Fg)

Il furbo e il fesso. Forte delle garanzie di Verdini, Salvini era convinto del sostegno di Renzi ma per l’ennesima volta il senatore di Scandicci gli ha rifilato un pacco. La curiosità è che Salvini ci casca ogni volta (Merlo sul Fg)

Fuoco lento. Piano inclinato per Salvini: in caso di condanna, per via della legge Severino, arriveranno la decadenza da senatore e l’impossibilità a candidarsi alle prossime politiche. Queste pendenze giudiziarie comunque mineranno la sua leadership: non gli resta che lottare per le elezioni anticipate (Milella su Rep)

All’ombra. Gli attacchi più violenti a Crimi arrivano tutti dai fedelissimi di Di Maio… (De Carolis sul Ft). La strategia di Di Maio è chiara: far ballare il più possibile Conte e Crimi e dimostrare che lui è indispensabile (Ciriaco su Rep)

Soccorso azzurro. Tutti i neo presidenti di Commissione di Pd e Italia Viva si erano comunque assicurati i voti di Forza Italia non fidandosi dei grillini. Addirittura in Commissione Ambiente, rifacendo i conti, gli esperti della Lega sono convinti che anche la Gelmini abbia votato Alessia Rotta del Pd… (Valentini sul Fg)

Riforma Sport. Nella bozza di riforma dello Sport, Pd e IV salvano la poltrona a Malagò riportando a tre il limite di mandati al Coni. Spadafora incassa il colpo però non indietreggia sul limite a due mandati per i presidenti delle Federazioni sportive. I presidenti a rischio (fra cui Tennis e Nuoto) hanno subito convocato le elezioni anticipate per farsi rieleggere prima che la riforma entri in vigore e farsi così comunque un terzo mandato (Vendemiale sul Ft)

Risarcimenti. La maggioranza impegnata a cercare strapuntini da offrire a Leu e M5s per risarcirli dell’umiliazione subita nelle nomine. L’idea è quella di creare “Commissioni speciali” (Cesaretti sul Gn)

ECONOMIA

Politica e Big Tech. Alla Camera dei deputati Usa i quattro boss di Amazon, Apple, Google e Facebook sul banco degli imputati per diversi motivi (filocinesi, ostilità ai conservatori, censura, politiche monopoliste). Morale: la fiducia dei cittadini è ancora alta ma è finita la magia degli esordi. Da ora in poi verranno trattati come gli altri settori (Riotta sul Cds)

UE

Agricoltura. La Nestlè e le altre multinazionali spingono per il sistema di etichettatura con i bollini a semaforo per giudicare il valore nutrizionale degli alimenti. De Castro (Pd): È una semplificazione nelle mani della grande distribuzione”. L’Italia propone l’etichetta a batteria (Cappellini sul Sole)

Rebus Gibilterra. Le autorità locali si stanno lambiccando il cervello alla ricerca di una soluzione per sfuggire alla Brexit. Londra esclude qualsiasi possibilità di condividere la sovranità con la Spagna (Rosaspina sul Cds)

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi