Il ruolo di Aviano nel confronto con la Russia

“L’idea è quella di ampliare la superficie di attacco”.

Ha risposto così il generale americano David Allvin a una domanda sui vantaggi del trasferimento degli F-16 americani dalla Germania ad Aviano, in Italia.

Se fatta da un generale russo, un’affermazione del genere sarebbe finita su tutti i giornali italiani.

E invece di lei pare non esserci traccia.

Il progetto del Pentagono prevede “un’espansione in Italia e il rafforzamento del potenziale di Aviano”, riporta il funzionario Usa, in modo da “affrontare meglio alcuni degli avvenimenti nel Mediterraneo orientale e nel Mar Nero”.

Ciò renderebbe disponibile “un ulteriore asse di approccio per il Comando degli Stati Uniti in Europa, ed è per questo motivo che il generale Walters ha scelto questa opzione”.

Il pretesto è ormai noto: “La Russia potrebbe avere progetti di influenza maligna anche nelle zone periferiche”, sostiene Allvin, dunque “il Mar Nero diventa tanto importante quanto il Mar Baltico”.

Tali dichiarazioni sono state rilasciate, mercoledì 30 settembre, al Congresso Usa nel corso dell’audizione sulla nuova postura del Pentagono in Europa.

 

ANKARA ATTACCA L’ARTSAKH, L’UE SANZIONA MINSK

L’Armenia continuerà a difendere l’Artsakh dai terroristi finché la Turchia non se andrà dalla Transcaucasia.

Questa la condizione posta dal premier armeno, Nikol Pashinyan, per il cessate il fuoco.

Il presidente turco, Recep Erdogan, si augura che l’Azerbaigian “continui a combattere fino alla completa liberazione delle sue terre nel Nagorno Karabakh“.

“Unendo le situazioni di crisi nel Caucaso, in Siria e nel Mediterraneo, si capisce che questo è un tentativo di circondare la Turchia“, ha aggiunto.

Mentre Erevan chiede delucidazioni agli alleati della Turchia nella Nato sulla partecipazione del Paese al conflitto, l’Unione europea è impegnata nella sua lotta al governo bielorusso: nella notte del 2 ottobre, è riuscita a convincere Cipro ad appoggiare le sanzioni a 40 politici e funzionari di Minsk.

“Un segnale importante”, ha commentato la Merkel, osservando che l’Unione agisce “contro coloro che si oppongono al movimento democratico”.

 

LONDRA CENSURA L’ANTICAPITALISMO

“Le scuole non dovrebbero in nessun caso utilizzare risorse prodotte da organizzazioni che assumono posizioni politiche estreme.

Esempi di posizioni politiche estreme includono il desiderio dichiarato pubblicamente di abolire il capitalismo”.

È quanto si legge nelle linee guida del Dipartimento per l’istruzione britannico, pubblicate nei giorni scorsi.

Il deputato laburista John McDonnell, vice direttore della Marx Memorial Library di Londra, fa notare come “su questa base diventerà illegale fare riferimento ad ampi tratti della storia e della politica britannica, inclusa la storia del socialismo britannico, del partito laburista e del sindacalismo”.

 

Per Andromeda Project, in collaborazione per la sezione esteri di ecodaipalazzi.it

testi a cura di Giulia Zanette

Video editing Nicola Alberi

CONTINUA A LEGGERE SU ECODAIPALAZZI.IT

Seguici su:
Facebook  |  Youtube  |  Telegram  |  Twitter

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi