“Dai giornali”, press review del 14 ottobre 2020

INTERNI

Lega. Salvini ai suoi europarlamentari: “Niente Ppe: rimarremo nel gruppo Identità e Democrazia”. Giorgetti: “Io lavoro affinchè Salvini possa diventare premier”. Sottinteso: diventi premier solo se fai come dico io (Valentini sul Fg)

Un notaio è per sempre. In tutte le inchieste che riguardano la Lega (dai tempi di Maroni e Belsito) c’è una costante che si ripete: il nome del notaio Angelo Busani (mai indagato), uno dei massimi esperti di trust societari (De Riccardis e Foschini su Rep)

Grillini sovranisti. Parlamentari grillini allo sbando: in Commissione Finanze della Camera quattro deputati tuonano non solo contro il Mes ma anche contro il Recovery plan: “Il governo ci pensi bene prima di chiedere i soldi di Next generation” (Valentini sul Fg)

Torino. La Appendino dice che non si ricandida per i problemi giudiziari ma in realtà è perchè sa che non verrebbe rieletta. La sua amministrazione è stata un flop: perdita delle Olimpiadi invernali, perdita del Salone dell’auto, tutte le grandi mostre dirottate su Milano, etc… (Imarisio sul Cds)

Troppa Onestà. La decisione della Appendino di non ricandidarsi per la condanna in primo grado per falso ideologico “a noi pare un eccesso di coerenza” (Travaglio sul Ft adesso ha dei dubbi sul Codice etico grillino)

Meditate gente. Dei 46 sindaci grillini eletti finora mai nessuno è stato rieletto. L’ultima rimasta a volerci provare è Virginia Raggi, ma con lei la regola non corre rischi (Messina su Rep)

ECONOMIA

Cartelle esattoriali. Da venerdì ripartono le cartelle esattoriali e ci sarà il via libera ai pignoramenti. Tranquilli: l’anello nuziale non è pignorabile (Jattoni dall’Asen sul Cds)

ROMA

Nuovo idolo. Il Msg punta su Calenda: “gli umori del popolo non sono negativi”, “anche per gli attivisti del Pd è un vincente”, “con lui Zingaretti risolverebbe il problema del candidato”, etc, etc (Ajello prova a dettare la linea al Segretario Pd)

Sostiene Calenda. Pure Rep spinge per Calenda: dei 26.000 votanti al sondaggio online, Calenda prende il 50%, Cirinnà il 9, Caudo, Fassina, Zevi e Ciani il 4, Alfonsi e Ciaccheri il 2, De Biase l’1. Per il 18% nessuno di questi è all’altezza del compito (Favale su Rep)

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi