Dopo aver lasciato la direzione de Il Riformista Economia, torna a farsi sentire sulla prossima Legge di Bilancio, Renato Brunetta, Responsabile economico di Forza Italia 

Questo governo magari sarà anche in grado, come in un atto solipsistico di autoerotismo, di scrivere l’ennesimo Dpcm, ma evidentemente in queste condizioni non è in grado di portare a termine una legge di bilancio all’altezza della spaventosa difficoltà del momento. Questa situazione mi riporta alla memoria un altro passaggio delicatissimo per il nostro Paese, quando 9 anni fa la pandemia si chiamava spread. La soluzione fu trovata in Parlamento con un accordo tra maggioranza e opposizione per mettere in sicurezza la nostra finanza pubblica. Il momento attuale ha la stessa drammaticità, anche se io vedo una soluzione totalmente diversa, e cioè che si vada non tanto verso un governo tecnico, quanto verso un governo politico di unità nazionale, tutti insieme con chi ci sta per salvare il Paese dalla pandemia e dal baratro in cui rischia di precipitare dal punto di vista economico”.

Se prevalesse il buonsenso, in Parlamento si potrebbe scrivere insieme, maggioranza e opposizione, il documento programmatico di bilancio, una nuova legge di bilancio e votare tutti insieme il relativo scostamento, risorse aggiuntive collegate a quest’ultimo Dpcm che con i Dipartimenti di Forza Italia abbiamo stimato in circa 20 miliardi di euro. Sarebbe una stagione che darebbe fiducia al Paese e ci porterebbe fuori dalla crisi. Come ha detto Berlusconi Forza Italia c’è, gli altri si facciano un bell’esame di coscienza“.

CONTINUA A LEGGERE SU ECODAIPALAZZI.IT

Seguici su:
Facebook  |  Youtube  |  Telegram  |  Twitter

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi