Rassegna stampa

INTERNI

Riforma elettorale. Al vertice di maggioranza Renzi manda la palla in tribuna: prima della legge elettorale bisogna cambiare il Titolo V e fare la riforma del bicameralismo (St)

Centrodestra. Fra Salvini, Meloni e Berlusconi un perenne tatticismo: l’obiettivo di ciascuno è stanare gli altri due. Berlusconi ha un’arma per liberarsi di Salvini: approvare la legge di riforma elettorale proporzionale (Merlo sul Fg)

M5s bis. Con il “piano 2020-2021” di Rousseau, Casaleggio lancia la sua piattaforma e scrive un’agenda parallela a quella del M5s: “Bisogna premiare i veri attivisti, quelli che lavorano dal basso…”. Una prova di forza che può contare su 180mila iscritti. Nel frattempo un’altra deputata, Elisa Siragusa, lascia i grillini (Lopapa su Rep)

Rilievo stilistico. Bettini continua ad elaborare strategie ma è sicuro che sia utile accreditare l’idea che Zingaretti abbia bisogno di un suggeritore? (Monaco sul Ft)

Bei tempi. Grillo, stufo delle liti fra comari nel M5S, vuole tornare a fare il comico ma in Rai, Mediaset e La7 non può lavorare per un chiaro conflitto di interessi. Inoltre il suo tour è annullato causa covid. Rousseau non paga più i per i suoi guai giudiziari e i problemi finanziari incombono. La vicenda del figlio può essere il colpo di grazia (Canettieri sul Fg)

ECONOMIA

Debito pubblico. Gli economisti hanno criticato Sassoli per avere sollevato la questione della cancellazione del debito pubblico ma a breve il tema occuperà l’agenda di tutti i governi. Il problema è che non doveva essere un italiano a lanciare la discussione vista la nostra tendenza a spendere soldi senza controllo a prescindere dal Covid (Mieli sul Cds)

È il mercato bellezza. Il Cda dell’Enel rinvia ancora la cessione del 50% di Open Fiber bloccando di fatto il progetto di una rete unica delle tlc. Gualtieri imbufalito: “è in gioco la rilevanza strategica del Paese”. Vero, ma è Enel è una società quotata in Borsa e deve rispondere ai suoi azionisti (De Rosa sul Cds)

Partite Iva. Gualtieri in Commissione: con il decreto Ristori quater gli indennizzi già previsti potrebbero essere estesi alle aziende e alle partite Iva che hanno subito perdite di fatturato consistenti. Prima però, è necessario che giovedì le Camere approvino lo scostamento di bilancio per 8 mld nel 2020 (Marro sul Cds)

ESTERI

Patto di Abramo. Più che un accordo verso la pace, la visita di Netanyahu in Arabia Saudita, il paese più reazionario dell’islam, sancisce un patto di potere per boicottare la ripresa dei negoziati fra Usa e Iran. Vogliono legare le mani a Biden (Lerner sul Ft)

CONTINUA A LEGGERE SU ECODAIPALAZZI.IT

Seguici su:
Facebook  |  Youtube  |  Telegram  |  Twitter

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi