Connect with us

Hi, what are you looking for?

Innovazione a Palazzo

L'Italia al Ces 2019 di Las Vegas, le startup in anteprima

Milano, 4 dic. (askanews) - L'Italia si sta preparando a mostrare il meglio di sè in fatto di innovazione e tecnologia alla più grande vetrina mondiale del settore: il Ces di Las Vegas, la più importante fiera dedicata all'elettronica di consumo. Dopo il debutto assoluto dell'anno scorso al Ces, la missione riparte anche quest'anno coordinata da Tilt (Teorema Incubation Lab Trieste), progetto nato dalla collaborazione fra Teorema, realtà di primo piano nel mondo della tecnologia digitale, e Area science Park, ente nazionale di ricerca e innovazione. Nella sede di Teorema, a Segrate, nel giorno in cui le startup selezionate per la prima volta si incontrano durante la Tilt Academy, due giorni di formazione e preparazione, Michele Balbi, presidente di Teorema, ha svelato in anteprima ad askanews qualche dettaglio sulle partecipazioni di quest'anno: "Per ora ne abbiamo selezionate 36 che arrivano da tutta Italia, sono molto più distribuite sul territorio nazionale rispetto allo scorso anno, i settori sono food, health, wellness, non legati a unico settore dunque, l'altro anno erano più settorializzate". La missione di Tilt anche quest'anno vuole dimostrare che l'Italia è innovazione, non solo cibo e moda. "È stato molto bello che i ragazzi venuti con noi a Las Vegas siano riusciti ad avere quella iniezione di fiducia che gli ha permesso di operare nell'anno in maniera molto brillante, riuscendo a ottenere obiettivi che non sarebbero riusciti a ottenere se non si fossero messi in contrasto con altre startup di altre nazioni, direi che abbiamo ottenuto buoni obiettivi, hanno portato a casa degli investimenti hanno fatto del fatturato, sono riusciti a generare dei posti di lavoro", ha spiegato Balbi, facendo un bilancio della missione dell'anno scorso. Una storia di successo è quella di "Woolf", startup che ha ideato un dispositivo indossabile per rendere più sicura la guida. "Hanno vinto un premio al Ces e quest'anno sono stati selezionati dalla Borsa italiana per un percorso di accelerazione, quindi hanno avuto un grande risultato da questo evento", ha svelato Balbi. La speranza è ripetere e moltiplicare i risultati ottenuti al Ces dell'anno prossimo, che si svolgerà dalll'8 all'11 gennaio 2019 a Las Vegas.

L’Italia si sta preparando a mostrare il meglio di sè in fatto di innovazione e tecnologia alla più grande vetrina mondiale del settore: il Ces di Las Vegas, la più importante fiera dedicata all’elettronica di consumo. Dopo il debutto assoluto nel gennaio del 2018 al Ces, la missione riparte anche per l’edizione 2019 col coordinamento di Tilt (Teorema Incubation Lab Trieste), progetto nato dalla collaborazione fra Teorema, realtà di primo piano nel mondo della tecnologia digitale, e Area science Park, ente nazionale di ricerca e innovazione.

Nella sede di Teorema a Segrate, nel giorno in cui le startup selezionate per la prima volta si incontrano durante la Tilt Academy, due giorni di formazione e preparazione, Michele Balbi, presidente di Teorema, ha svelato qualche dettaglio sulle partecipazioni di quest’anno: “Per ora ne abbiamo selezionate 36 che arrivano da tutta Italia, sono molto più distribuite sul territorio nazionale rispetto allo scorso anno, i settori sono food, health, wellness, non legati a unico settore dunque, l’altro anno erano più settorializzate“.

La missione di Tilt anche quest’anno vuole dimostrare che l’Italia è innovazione, non solo cibo e moda. “È stato molto bello che i ragazzi venuti con noi a Las Vegas siano riusciti ad avere quella iniezione di fiducia che gli ha permesso di operare nell’anno in maniera molto brillante, riuscendo a ottenere obiettivi che non sarebbero riusciti a ottenere se non si fossero messi in contrasto con altre startup di altre nazioni, direi che abbiamo ottenuto buoni obiettivi, hanno portato a casa degli investimenti hanno fatto del fatturato, sono riusciti a generare dei posti di lavoro“, ha spiegato Balbi, facendo un bilancio della missione dell’anno scorso. Una storia di successo è quella di “Woolf”, startup che ha ideato un dispositivo indossabile per rendere più sicura la guida. “Hanno vinto un premio al Ces e quest’anno sono stati selezionati dalla Borsa italiana per un percorso di accelerazione, quindi hanno avuto un grande risultato da questo evento“, ha svelato Balbi. La speranza è ripetere e moltiplicare i risultati ottenuti al Ces dell’anno prossimo, che si svolgerà dalll’8 all’11 gennaio 2019 a Las Vegas.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it