Connect with us

Hi, what are you looking for?

++++

Cosa riapre il 4 maggio?

Foto LaPresse - Jennifer Lorenzini 10/03/2020 Firenze (Italia) Cronaca Coronavirus - Firenze Nella foto: I tavoli vuoti di un bar in Piazza del Duomo mentre l'Italia combatte contro un focolaio di coronavirus Photo LaPresse - Jennifer Lorenzini 10 March 2020 Firenze (Italy) News Coronavirus - Firenze In the pic: The empty tables of a bar in Piazza of Duomo while Italy fights against a coronavirus outbreak

Ma in definitiva quali attività e riaprono il 4 maggio, avviando così la fase 2 delle misure preventive contro il coronavirus? Sarà consentito lo spostamento autonomo e senza controlli?

Probabilmente si potrà uscire di casa senza essere muniti di autocertificazione, ma ovviamente vi sarebbero svariati vincoli da rispettare. Occorrerà indossare sempre la mascherina e non si potranno creare assembramenti. Non dovrebbe poter essere consentito spostarsi da una regione all’altra, così come uscire in più di 2 o 3 persone per volta. La task force di Colao sta pensando a delle limitazioni per gli anziani (over70) ed anche per i giovanissimi (Under18). Si vocifera che possano venire riaperti sin da subito anche i parchi. E’ sottinteso che la libertà di spostamento potrebbe consentire nuovamente anche lo svolgimento dell’attività sportiva, purché non sia di gruppo.

Secondo quanto riporta l’Ansa, si lavora per riaprire anche bar e ristoranti già dal 4 maggio. Altre fonti, come Corriere della Sera, parlano invece dell’11 maggio come ipotesi più ottimistica. E’ chiaro che l’attività di bar e ristoranti sarà stravolta rispetto al passato: occorrerà mantenere più di un metro di distanza tra i posti a sedere, creare corridoi di sicurezza per avvicinarsi al bancone, dotare i camerieri ed i cuochi di mascherine e sfruttare, ove possibile, gli spazi all’aperto. Logicamente moltissime attività, riaprendo, dovranno essere consapevoli che non potranno più ambire ai fatturati di un tempo, almeno nei prossimi mesi.

Per quanto riguarda le aziende il Governo chiederà di rispettare diverse norme per garantire la sicurezza dei lavoratori: utilizzo di guanti e mascherine, distanziamento di oltre un metro, pulizia degli ambienti due volte al giorno, sanificazione, dispenser disinfettati, lavoro su turni e con orari differenziati, smart working ove possibile. Sui cantieri il Governo appare più scettico, perché non viene ritenuto semplice garantire il corretto distanziamento tra gli operai. Ogni azienda dovrà avere un medico di riferimento: potrà essere interno per quelle più grandi, tutte le altre dovranno fare riferimento all’ASL.

Apertura anche per i negozi, ma probabile che la data vari da regione a regione, a seconda del tasso di contagio. Per quanto riguarda cinema e teatri le attività non ricominceranno prima di settembre, con possibile slittamento fino a natale. Barbieri, parrucchieri ed estetisti potranno lavorare solo su appuntamento, ricevendo un cliente per volta e solo utilizzando dispositivi simili a quelli medici, sterilizzando tutti gli attrezzi.

E la scuola? “Le scuole riapriranno a settembre” ha confermato il viceministro della Salute e Pierpaolo Sileri.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it