Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Immigrazione, Cestari (ItalAfrica centrale): “Rafforzare cooperazione Ue per offrire ai giovani africani opportunità per non partire”

Nel corso dell’anno 2020, fino al 31 luglio, sono 13.710 i migranti sbarcati in Italia, circa 10.000 in più rispetto ai primi sette mesi del 2019, quando se ne contarono 3.867. Lo rende noto la Camera di Commercio ItalAfricacentrale. Di essi 5.357 hanno dichiarato di essere di nazionalità tunisina (39 per cento del totale), 1.830 sono bengalesi, il resto proviene da vari paesi, tra i quali, in particolare, Costa d’Avorio, Algeria, Sudan, Marocco, Pakistan, Somalia, Guinea. “Quello migratorio è un fenomeno estremamente complesso ha affermato Alfredo Cestari, presidente della Camera di Commercio ItalAfrica centrale che va affrontato nel merito e senza posizioni politicamente preconcette.

Fa bene – ha aggiunto Cestari il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a riprendere il dialogo su questo argomento con i paesi dell’Africa mediterranea, ma è indispensabile che il dossier sia affrontato dall’Unione Europea nel suo complesso”. “Il punto, infatti, non riguarda soltanto la distribuzione dei migranti tra i vari paesi dell’UE, ma più in generale la cooperazione allo sviluppo e le politiche di partenariato tra l’Europa e i paesi del continente africano, che in questa fase sono oggetto di negoziato per la programmazione 2020 2027 e di cui sarebbe fondamentale incrementare le risorse a disposizione”, ha sottolineato il presidente della CdCItalAfrica centrale.

Bisogna mettere in campo iniziative sinergiche non solo nei paesi da cui partono le navi dirette verso l’Italia e l’Europa, ma soprattutto negli Stati dell’Africa centrale da cui spesso prendono il via i “viaggi della speranza” di decine di migliaia di giovani. Con iniziative di cooperazione mirate ed efficaci, che coinvolgano non solo gli Stati, ma anche le aziende, è possibile ridurre sensibilmente i flussi, creando occupazione in loco ed evitando ai paesi africani la perdita di capitale umano e intellettuale indispensabile al loro sviluppo economico e civile”, ha concluso Cestari.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it