Connect with us

Hi, what are you looking for?

Rassegna

"Dai giornali", press review del 23 settembre 2020

Rassegna stampa

INTERNI
Niet proporzionale. Bella rogna per Franceschini e Zingaretti: il direttore Fontana schiera il Cds contro il proporzionale: “Bisogna metter mano alla legge elettorale ma, secondo la nostra opinione, non si può tornare al proporzionale che vedrebbe prevalere veti e interessi di partito”
M5s. Le “bande” del M5s: i governisti (avanti col Pd), i governisti anti-Di Maio (col Pd ma senza Di Maio), gli anti-governisti pro Di Battista e gli anti-governisti anti-Di Battista. Tutti chiedono qualcosa ma non sanno a chi (Cappellini su Rep)
Analisi dei flussi. Istituto Swg: rispetto alle europee il M5s perde 1,2 milioni di voti di cui la gran parte va al centrosinistra. L’anima grillina più a destra si rifugia nell’astensionismo (Lessi sulla St e Pirone sul Msg)
Effetti collaterali del referendum. A breve saranno aggiornati i regolamenti di Camera e Senato: le Commissioni parlamentari di Bilancio, Finanze e Tesoro saranno accorpate (Bertini sulla St)
Campania. Prime rogne per De Luca: Mastella e Renzi passano all’incasso chiedendo assessorati mentre il Pd elegge tutti consiglieri (tranne uno) non vicini al Governatore e qualcosa dovrà concedere (Pappalardo sul Matt). De Luca raddoppia i voti in tutti i quartieri di Napoli: finita la diffidenza della città e viceversa (Mainiero sul Matt)
Liquefazione. Forza Italia in macerie in Campania: perde 9 punti in un anno (13,65% delle europee al 5,16 di oggi). La famiglia Cesaro gode per la sconfitta. De Siano perde la sfida con Martusciello per interposte candidate: Anna Rita Patriarca, candidata di Martusciello, prende 11 mila voti e batte Maria Grazia Di Scala, candidata di De Siano (Sannino su Rep)
Puglia. Il lungo elenco di liste civetta gioca un brutto scherzo alla coalizione di Emiliano: ottenuti solo 27 seggi e non 29 come gli spetterebbe avendo superato il 40% (Scagliarini sulla GdM)
Val d’Aosta. L’Unione Valdotaine, con il suo 15,8%, è l’ago della bilancia per la formazione della maggioranza: può allearsi con il Pd (15,2) o con la Lega (24). Il Presidente unionista Lavevaz: “La priorità è l’accordo con gli altri autonomisti e progressisti”. La lista unica che comprendeva FdI e Forza Italia per 25 voti non ha superato nemmeno il quorum (Marcoz sul Cds)
Non solo Zaia. A Venezia la lista civica del sindaco Brugnaro surclassa la Lega: 31,7% contro il 12,3 (Pucciarelli su Rep)
ROMA
Raggi ingombrante. Il voto ha ricadute anche sulla situazione romana: la candidatura della Raggi è diventata ingombrante sia nel caso in cui Zingaretti vada al governo e quindi l’anno prossimo si voti sia nel Lazio che a Roma, sia nel caso in cui si voti solo a Roma perchè le candidature fanno parte di un pacchetto che comprende anche Napoli, Torino e Milano (Ajello sul Msg)
ECONOMIA
Autostrade. Atlantia non vuole dare la malleva a Cdp per il ponte di Genova in quanto orientata ad andare avanti sullo scorporo: no alla scissione senza Cdp. Vertice fra Conte, Gualtieri e De Micheli per capire se un atto perentorio del governo potrebbe modificare l’iter (Galvagni e Mangano 24 ore)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it