Connect with us

Hi, what are you looking for?

Parità

L’importanza del linguaggio: come comunicare la violenza di genere nel rispetto della dignità.

Raptus di gelosia, follia d’amore, delitto passionale, perdita della testa, amore morboso o malato. Questi sono solo alcuni dei vocaboli che vengono sovente utilizzati negli articoli di diverse testate giornalistiche nel raccontare drammatiche vicende di femminicidio. Infatti, se, da una parte, la consapevolezza circa la gravità del fenomeno risulta accresciuta nel tempo, dall’altra, tuttavia, persistono delle distorsioni nel linguaggio, fatto spesso di stereotipi culturali radicati nella società e duri a morire, utilizzato nelle cronache di tutti i giorni. Il mezzo con cui si trasmette la notizia, in realtà, è fondamentale per un efficace contrasto alla violenza di genere. I media infatti costituiscono un veicolo di comunicazione potente, perché accessibile a chiunque e ovunque, e, allo stesso tempo, pericoloso perché la cultura sottostante tale linguaggio, che è rimasta maschilista e sessista, influenza non solo la percezione della rappresentazione del fenomeno ma potrebbe influenzare anche la valutazione processuale del reato da parte della magistratura.

Allo scopo di educare i giornalisti all’uso di un linguaggio di genere che non giustifichi le violenze e non oltraggi le vittime, seguendo le orme del “Manifesto di Venezia”, il decalogo redatto dai giornalisti nel 2017 per impegnarsi ad utilizzare una scrittura rispettosa della donna, l’Ordine nazionale dei giornalisti ha organizzato, in questi giorni, un corso di formazione che, per la prima volta in Italia, obbliga i cronisti a rileggere i media tradizionali e digitali e a superare l’arretratezza dell’informazione sulla violenza di genere.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

In evidenza

Antonio Ammaturo sognava fin da giovanissimo di entrare in Polizia; ci riuscì e cominciò ad operare nella prima parte della sua vita tra Bolzano,...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it