Connect with us

Hi, what are you looking for?

Rassegna

“Dai giornali”, press review 24 febbraio 2021

Tentazione dello sfascismo. Governare è cosa diversa dal fomentare gli umori infiammabili della gente. Lo può fare l’opposizione, non la maggioranza. Concedersi adesso manovre da facile incasso elettorale trascinerà nel fondo non solo la Lega ma tutto il Paese (Verdelli sul Cds);

Conte “salvatore”. Solo affidando il M5s a Giuseppe Conte si può evitare la liquefazione già in atto. Nel dettaglio serve un comunicato formale in cui il garante annunci la volontà di fermare il percorso verso la segreteria, l’organo collegiale, nominando Conte capo politico. Un’investitura che dovrebbe comunque essere approvata su Rousseau. Di Maio abbassa la testa e accetta il diktat di Beppe Grillo (De Carolis e Zanca sul Ft);

M5s. Guerra fra fazioni per i posti da sottosegretario: gli uscenti vogliono essere riconfermati, i peones alla prima legislatura rivendicano un posto alla ribalta dopo due anni di attesa, le donne vogliono pesare come i maschi, quelli del sud si sentono poco rappresentati e i senatori vogliono pesare quanto i deputati (Buzzi e Falci sul Cds);

Se il buongiorno. Andrea Colletti, neo capo di “Alternativa c’è”, il gruppo dei fuoriusciti grillini: “Di Battista non è il nostro leader” (int. sul Matt);

Boomerang. Bonaccini definisce “ragionevole” la linea di Salvini sulla riapertura serale dei ristoranti e Salvini ne approfitta subito usandolo come testimonial per dimostrare che anche il Pd è d’accordo. Il presidente dell’Emilia-Romagna voleva mettere in difficoltà Zingaretti ma non è ancora abbastanza sveglio (Vitale su Rep);

Lega. Addio banda del Papeete: i fedelissimi di Salvini tagliati fuori dalle nomine anche fra i sottosegretari. Giorgetti mette Salvini in una strettoia da cui non può uscire (Valentini sul Fg);

Eredità. Il governo Conte ha lasciato a Draghi 539 decreti attuativi da portare a termine. Delle 176 misure attuative contenute nell’ultima legge di bilancio di dicembre, ne è stata fatta solo una (Monticelli su La St);

Studio scozzese. Uno studio sulla popolazione reale che ha già ottenuto la prima dose di vaccino (1,14 milioni) certifica l’elevatissima efficacia di entrambi i vaccini nel prevenire l’ospedalizzazione per Covid-19, rispettivamente 85% Pfizer e 94% Astrazeneca (Imarisio sul Cds).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

++++

Nella notte di venerdì 26 febbraio, in aperta violazione del diritto internazionale, su ordine del presidente Joe Biden, gli Stati Uniti hanno bombardato alcune...

In evidenza

L’incarico di governo a Carlo Cottarelli non è bastato a placare i timori dei mercati, con lo spread arrivato ai massimi dal 2013. Ricordiamo...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it