Connect with us

Hi, what are you looking for?

Parlamento

Salario minimo. Introdurlo in Italia per il M5s rimane una priorità

“Ha detto bene il Prof. Piergiovanni Alleva sulla proposta di direttiva che Parlamento Ue e Consiglio hanno predisposto per definire salari minimi adeguati a livello europeo: questa misura ha una forte valenza anti-discriminatoria, a cominciare da quella di genere. È solo uno dei tanti motivi per cui il MoVimento 5 Stelle si batte da anni per l’istituzione, anche in Italia, del salario minimo orario. Secondo dati Eurostat nel nostro Paese, uno dei pochi in Europa a non averlo ancora adottato, quasi il 12% dei lavoratori riceve un salario inferiore ai minimi contrattuali: di questo passo, 5,7 milioni di giovani rischiano di avere nel 2050 pensioni sotto la soglia di povertà. L’art. 36 della Costituzione dice che ‘il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sè e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa’. Appare quindi evidente la necessita’ di invertire la rotta e il salario minimo resta una nostra priorità”.

Così in una nota congiunta i deputati del MoVimento 5 Stelle delle commissioni Lavoro e Politiche Ue, a margine dell’audizione tenuta dal prof Alleva alla Camera.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

++++

Nella notte di venerdì 26 febbraio, in aperta violazione del diritto internazionale, su ordine del presidente Joe Biden, gli Stati Uniti hanno bombardato alcune...

In evidenza

L’incarico di governo a Carlo Cottarelli non è bastato a placare i timori dei mercati, con lo spread arrivato ai massimi dal 2013. Ricordiamo...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it