Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Salario minimo, depositato al Senato un nuovo ddl

“Un intervento nazionale sul salario minimo proprio in un contesto di garanzia europea di adeguatezza delle retribuzioni è ancora più urgente alla luce della crisi, prodotta dall’emergenza sanitaria, che ha colpito in modo particolare proprio quei settori caratterizzati da una elevata percentuale di lavoratori a basso salario, come turismo e servizi, soprattutto se consideriamo che in Italia il fenomeno dei working poors è in crescita”. Lo ha detto la senatrice del M5s, Nunzia Catalfo, che depositato al Senato un nuovo ddl sul salario minimo, intervenendo on line all’evento organizzato dal M5S dal titolo: “Il salario minimo per lavoratori e imprese”.

“Secondo Eurostat l’11,7 per cento dei lavoratori dipendenti – ha ricordato Catalfo – riceve un salario inferiore ai minimi contrattuali e malgrado nel nostro Paese si registri una ampia copertura della contrattazione collettiva (quasi il 98% della forza lavoro), c’è un consistente numero di lavoratori che non percepisce un salario dignitoso. In alcuni casi la retribuzione scende al di sotto della soglia dei 7 euro lordi, addirittura il contratto multiservizi si pone a 6,52 euro, mentre il contratto dei servizi fiduciari è di 4,60 euro lordi”.

“Tra i fattori – ha ricordato – c’è il proliferare dei ‘contatti pirata, che fissano condizioni peggiorative per i lavoratori rispetto ai contratti stipulati dai sindacati comparativamente più rappresentativi, dando vita a fenomeni distorsivi della concorrenza; il massiccio ricorso alle esternalizzazioni e la proliferazione del lavoro atipico”. Poi Catalfo ha sottolineato la necessità di “promuovere e rafforzare la contrattazione collettiva dei sindacati più rappresentativi, ma considerato che i ccnl in Italia non sono dotati di efficacia erga omnes e che di fronte al pluralismo sindacale proprio del nostro sistema si contano più di 900 e contratti collettivi al Cnel, occorre individuare una cerchia di contratti di riferimento per la determinazione del salario minimo, a mio avviso, è fondamentale”.

Poi entrando nel merito della nuova proposta di legge depositata al Senato, Catalfo ha detto: “il ddl valorizza i contratti collettivi ‘leader’, ossia quelli siglati dai soggetti comparativamente più rappresentativi sul piano nazionale, definisce specifici criteri atti a pesare il grado di rappresentatività sia delle organizzazioni sindacali che di quelle datoriali, introduce una sorta di test di “dignità” salariale, una soglia minima inderogabile fissata a 9 euro, in linea con i parametri di adeguatezza individuati dalla Commissione o dalla direttiva”. “In questo modo – ha concluso – i contratti collettivi sarebbero rafforzati, perchè questa soglia test opererebbe solo sulle clausole relative ai minimi e solo se al di sotto della soglia stabilita, lasciando ai contratti collettivi la regolazione delle voci retributive”.

Il ddl, infine, introduce una commissione tripartita composta dalle parti sociali maggiormente rappresentative col compito di aggiornare e controllare l’osservanza del trattamento economico proporzionato e sufficiente così da garantire ai lavoratori una giusta retribuzione; prevede una procedura giudiziale, di matrice collettiva, per garantire l’effettività del diritto dei lavoratori a percepire un trattamento economico dignitoso, e agevolazioni, fondamentali per arginare gli effetti della crisi innescata dalla pandemia, per i datori di lavoro quali ad esempio la detassazione della parte di salario aggiuntivo dovuto al rinnovo contrattuale o all’applicazione del salario minimo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it