Connect with us

Hi, what are you looking for?

Europa

PNRR: La Bce sarà accomodante finchè necessario, ma poi occhio all’inflazione. Parola di Visco

Il Governatore della Banca di Italia Ignazio Visco (Ph: uff stampa bankitalia)

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza rappresenta per l’Italia una sfida “straordinaria” per la crescita, così come sono sfide importanti pandemia, progresso tecnologico e transizione ecologica per le Banche centrali. Il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, avverte su ciò che attende il Paese per sfruttare al massimo le ingenti risorse erogate dall’Europa. “La sfida, progettuale e realizzativa”, che l’attuazione del Pnrr comporta, “è straordinaria, oltre a recuperare il terreno perduto a causa della pandemia, si tratta di mettere solide e stabili basi per il ritorno su un sentiero di crescita più sostenuta dell’economia e dell’occupazione”, dice Visco nel suo intervento alle ‘Giornate di Economia Marcello De Cecco 2021’ su pandemia, inflazione e politica monetaria.

“Gli investimenti e le riforme, a cui è destinato, da oggi al 2026, un ammontare di risorse straordinario, (191,5 miliardi, a cui si sommano 30,6 miliardi allocati mediante il Fondo complementare e ulteriori 26 miliardi da utilizzare, nei prossimi dieci anni per la realizzazione di opere specifiche e per il reintegro delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione), mirano a colmare le gravi e ben note carenze strutturali della nostra economia”, aggiunge il Governatore di Bankitalia. Al tempo stesso “dai cambiamenti” indotti dalla pandemia, dal progresso tecnologico e dalla transizione ecologica “possono derivare effetti non solo sull’attività economica, ma anche sulla configurazione dei prezzi relativi e, almeno temporaneamente, sui tassi di inflazione”, avverte Visco, pertanto “le implicazioni di questi cambiamenti devono essere attentamente valutate da chi governa la politica monetaria” e quindi dalla Banca Centrale Europea per quanto riguarda l’Eurozona. E la politica monetaria della Bce “si manterrà accomodante fino a quando necessario”, assicura Visco, precisando però che “quando verrà il momento, la sfida per la politica monetaria sarà quella di saper correttamente tirare il freno, senza provocare inutili tensioni e restando comunque pronta a premere di nuovo l’acceleratore qualora ciò tornasse necessario”.

Per quanto riguarda la sfida della transizione ecologica, Visco ha fatto presente che la maggior parte delle analisi disponibili “tendono a suggerire” che il processo potrebbe comportare “un aumento dell’inflazione”, che complicherebbe il lavoro delle banche centrali, ma “studi recenti, anche di economisti della Banca d’Italia, indicano che, quando si tengono in conto gli effetti più generali di una carbon tax tale da indurre una rapida, ancorchè necessaria, transizione verso una economia a ‘emissioni zero’, il suo impatto nelle prime fasi di aggiustamento potrebbe addirittura essere deflattivo”. Per cui “la deflazione sarebbe il risultato delle ricadute negative della tassa sull’attività economica, che potrebbe calare anche in misura marcata”, ha spiegato Visco. Quindi “a differenza di quanto normalmente si sostiene, il problema per le banche centrali potrebbe essere quello di una inflazione troppo bassa, che acuirebbe i rischi di disancoraggio verso il basso delle aspettative,” ha fatto notare. Toccando, infine, il tema del debito il Governatore di Bankitalia ha spiegato che “se l’uscita dall’attuale fase ultra-espansiva procederà correttamente, quando la crescita sarà più forte e l’inflazione più elevata, in linea con l’obiettivo della banca centrale, il suo impatto sulla sostenibilità del debito pubblico non dovrebbe essere motivo di preoccupazione”.

di Alfonso Abbagnale

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it