Connect with us

Hi, what are you looking for?

Rassegna

“Dai giornali”, press review 5 ottobre 2021

Effetti collaterali. A Letta non conviene più il proporzionale: il “Rosatellum”, con i suoi collegi che spingono alla coalizione, diventa il miglior strumento per tener dentro e assoggettare Renzi, Calenda, 5s e perfino un eventuale pezzo del centrodestra in dal sovranismo (Cesaretti&Meli);

Repubblica incorona Letta. Hanno vinto i candidati moderati e sono quelli scelti da Letta: capaci, inclusivi e aperti al cambiamento (il direttore Molinari detta la linea alla redazione politica);

M5s. Tracollo da capogiro: -25% a Roma, -20% a Torino, -13% a Bologna, -7% a Milano e stabile a Napoli. Al Sud in generale tiene botta (Buzzi sul Cds);

Tanto rumore per nulla. Un anno di narrazione rock, un libro best seller, sondaggi super: per Giorgia Meloni il risultato, nonostante i voti in crescita, è stato una doccia fredda (Vecchio su Rep);

Asilo Mariuccia. Salvini da dieci giorni non risponde al telefono a Giorgetti e Draghi. Non si lamentasse se poi Letta diventa, giustamente, il perno della coalizione di governo (Minzolini sul Gn);

Stilettata. Meloni affonda la lama su Salvini: «Voglio sottolineare il grande risultato di Michetti che da sconosciuto è riuscito a piazzarsi primo…» (Roselli sul Ft);

Calenda. Ha ottenuto quel che voleva: rubare una porzione di scena politica e piazzarsi al centro come uno con cui bisogna fare i conti (Ajello sul Msg);

Elezioni e governo. Draghi è più forte: non solo è diventato un punto di riferimento politico ma tutti quelli che potevano creargli problemi (Conte, Salvini e Meloni) sono stati ridimensionati. Ieri si è capito che c’è uno spazio a livello politico per chi, anziché progettare attentati contro il governo, si mette sulla scia del premier (Carioti su Lib);

Napoli spegne la fiamma. De Magistris ha voluto mettere i bastoni fra le ruote a Manfredi candidando Alessandra Clemente ma lo spirito barricadero di dieci anni fa si è esaurito (Imarisio sul Cds);

Mondo al contrario. Virgina Raggi “orgogliosa” di aver combattuto contro “due corazzate” ma l’unica corazzata in campo era lei, eletta 5 anni fa con il 67% al secondo turno. Perfino l’esordiente Calenda l’ha superata (Buccini sul Cds);

Grazie Palamara. Nel seggio della Camera di Primavalle, Palamara raccoglie un dignitoso 6% che però ha tolto voti al candidato di centrodestra procurandogli la sconfitta contro il candidato del Pd (Zurlo sul Gn);

Trieste. Il candidato di centrodestra al 48% e quello del centrosinistra al 31% ma una lista progressista ha preso l’8% e i grillini il 5… Dipiazza farebbe bene a non esultare (Pasqualetto sul Cds);

Depressione a Torino. Nella sede dei 5s a Torino vince la depressione: «Non poteva che finire così: nemmeno noi sappiamo chi siamo». La candidata Valentina Sganga si accontenta di poco: «I nostri voti saranno determinanti» (Imarisio sul Cds).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it