Connect with us

Hi, what are you looking for?

Comunicati Stampa

Teatro: prorogato fino a marzo a Milano il musical Pretty Woman

La proroga è stata decisa per il successo di pubblico ed i tanti sold out in vari mesi

Sarà in scena fino al 5 marzo il musical Pretty Woman che ha debuttato al teatro Nazionale di Milano a fine settembre. La decisione di prorogare lo spettacolo è stata presa, spiegano dalla produzione, “a grande richiesta” dato il successo di pubblico ed i sold out da settembre a dicembre.

Matteo Forte

“Con questa decisione – ha spiegato Matteo Forte, direttore dei teatri Nazionale e Lirico di Milano e amministratore delegato per l’Italia di Stage Entertainmentvogliamo dare anche un messaggio positivo al mercato e a tutto il settore. Così come siamo stati coraggiosi a febbraio del 2021 a provarci in piena pandemia, investendo tempo e risorse per portare in scena questo musical, allo stesso modo oggi, nonostante una recrudescenza delle infezioni e quindi con molta incertezza, vogliamo dare un messaggio di forza e speranza all’intero settore che e’ in grandissima difficoltà. Proviamo a resistere proponendo qualcosa che il pubblico ha dimostrato di apprezzare molto”.

“Quindi – ha aggiunto – a partire da venerdì 11 febbraio, dopo una breve pausa di meritato riposo, la compagnia tornerà a esibirsi per altre tre settimane. Se si propone uno show di qualità, con artisti preparati e un’organizzazione competente in grado di far rispettare le regole che garantiscono sicurezza all’interno del teatro – ha concluso -, si possono ottenere risultati come questi“.

 

Lo spettacolo:

Trasposizione fedele del film vincitore di un Golden Globe per la migliore attrice protagonista (Julia Roberts), Pretty Woman – Il Musical mantiene l’impianto narrativo del successo cinematografico arricchendosi di un’avvincente colonna sonora composta dalla leggenda del rock Bryan Adams e dell’indimenticabile successo mondiale “Oh, Pretty Woman” di Roy Orbison. Nell’agosto del 2018 ha celebrato la sua prima mondiale a Broadway riscuotendo il tutto esaurito. In scena fino a poco tempo fa tornerà a calcare il palcoscenico di Amburgo e di Londra dopo un periodo di sospensione dovuto alla pandemia.

Accanto alla tematica sentimentale, che ha di fatto appassionato un pubblico eterogeneo di sognatrici e sognatori, alcuni temi molto attuali sono ancora il punto di forza di questa instancabile storia a metà strada tra Cenerentola e My Fair Lady. La rivalsa di una donna alla ricerca di se stessa e della sua dignità, il cambiamento di due persone diverse, per classe, che non discriminano l’altro ma che si avvicinano l’uno all’altra, la forza dei sentimenti che hanno la meglio su fama e denaro, il superamento delle apparenze in un mondo che non riesce ad andare oltre i preconcetti.

Vivian Ward, giovane prostituta, incontra per caso il ricco e affascinante uomo d’affari Edward Lewis. Edward assume Vivian per 3000 dollari per una settimana come sua compagna. Sembra un normale rapporto d’affari e nessuno sospetta che quella settimana di fatto cambierà le loro vite per sempre. Vivian ed Edward si innamoreranno l’uno dell’altra sebbene provengano da mondi totalmente diversi.

Regia Carline Brouwer

Regia Associata Chiara Noschese

Coreografie Denise Holland Bethke

Supervisione musicale Simone Manfredini

Direzione Musicale Andrea Calandrini

Scene Carla Janssen Hofelt

Costumi Ivan Stefanutti

Disegno Fonico Armando Vertullo

Disegno Luci Francesco Vignati

Traduzione, adattamento e versi italiani Franco Travaglio

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it