Connect with us

Hi, what are you looking for?

++++

Giustizia, lo scudo del Senato su Candiani, Giarrusso e Giovanardi

L’insindacabilità parlamentare rientra tra le cosiddette immunità parlamentari e costituisce la più importante tra le prerogative del parlamentare

L’Assemblea di palazzo Madama, ha approvato questa mattina alcuni documenti definiti dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari in materia di insindacabilità, ai sensi dell’articolo 68, primo comma, della Costituzione. Il particolare si tratta di tre documenti relativi al senatore Mario Michele Giarrusso (Misto) rispettivamente nell’ambito di un procedimento penale, di un procedimento civile pendente dinanzi al Tribunale di Potenza e di un procedimento penale avviato dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Catania. E ancora, è stato approvato un documento in relazione ad un procedimento penale nei confronti del senatore Stefano Candiani (Lega) avviato dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Catania e un altro nei confronti dell’ex senatore Carlo Giovanardi.

Mario Michele Giarrusso

L’insindacabilità parlamentare rientra tra le cosiddette immunità parlamentari e costituisce la più importante tra le prerogative del parlamentare. In base ad essa, il parlamentare, anche se cessato dalla carica, non può essere chiamato a rispondere giuridicamente dei voti dati e delle opinioni espresse nell’esercizio delle sue funzioni. In base al parere della Giunta delle elezioni l’Aula ha quindi stabilito l’insindacabilità nei confronti dell’ex esponente del Movimento cinque stelle Giarrusso che avrebbe potuto essere processato per diffamazione.

Stefano Candiani

Sono due i procedimenti che sarebbero potuti essere di natura penale: alcune sue dichiarazioni rilasciate al quotidiano “La Verità” ed un post comparso sui social network per cui era stato querelato. Per il senatore della Lega, Stefano Candiani, l’insindacabilità ottenuta riguarda una querela dell’Associazione Antimafia Rita Atria per pubblicazione su fb nel 2018 di un video in cui si ravvisava il reato di accusato di istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale.

Infine l’ex senatore Carlo Giovanardi aveva un procedimento aperto dal tribunale di Modena nel 2020 sul cosiddetto caso White List, in cui era accusato di pressioni in favore di aziende vicine alla N’drangheta.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche ...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

In evidenza

Oggi in apertura di seduta, prima delle comunicazioni del premier Mario Draghi in vista del Consiglio europeo, il presidente della Camera Roberto Fico ha...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it