Connect with us

Hi, what are you looking for?

dalle città

Mafie: Nasce “Scorta Civica” per Gratteri

Intercettata una telefonata dove si progettava di far “saltare in aria” Nicola Gratteri

È stata istituita una “Scorta civica” per il magistrato Nicola Gratteri. L’idea nasce da gruppi di professionisti dei vari settori del vivere civile. Previsti una serie di sit-in in tutta Italia e, il primo, si terrà questa mattina, dalle 11, innanzi alla Procura della Repubblica di Catanzaro.

Hanno dato la loro adesione i Sindacati SIULP – Sindacato Italiano Unitario dei Lavoratori della Polizia di Catanzaro, FSP Polizia di Stato, C.I.S.L. Magna Grecia, CICAS Confederazione Imprenditori, Commercianti, Artigiani, Turismo e Servizi, Antonino De Masi, la Fondazione Antonino Caponnetto, il Movimento civico NOI, la Fondazione Culturale “Paolo di Tarso”, il Centro Polifunzionale Padre Pino Puglisi, il CELM Comitato Europeo per la Legalità e la Memoria, l’Associazione Giustizia e Pace dedicata ai Giudici Livatino e Costa.

“Siamo alla vigilia del trentennale delle stragi mafiose del ’92 e, se pur importanti cortei e bei discorsi di commemorazione per rinverdire e onorare la memoria dei martiri, è altrettanto importante lavorare quotidianamente per la tutela dei vivi poiché questo è l’insegnamento che le stragi ci offrono – si legge in una nota del Movimento civico NOI – Rete Umana -. Giovanni Falcone fu ucciso il 23 maggio del 1982 ma iniziò a morire molto prima con la votazione del CSM che bocciò la sua nomina. Talvolta, disse Paolo Borsellino, ‘le Istituzioni hanno il volto della ‘. Lo smacco dato a Falcone allora con la mancata nomina, portò al suo isolamento, che fu l’anticamera della morte. ‘Corsi e ricorsi storici’, scriveva Giovan Battista Vico. La Storia si ripete. Ma siamo noi a dover impedire che ciò accada.

Nei giorni scorsi il Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri è stato pesantemente minacciato ancora una volta. I servizi di sicurezza stranieri hanno intercettato una telefonata dove progettavano di farlo saltare in aria. Nelle stesse ore, Gratteri concorreva alla nomina di Procuratore nazionale antimafia ma non ce l’ha fatta. Gli è stato rafforzato il servizio di protezione ma riteniamo che la migliore scorta per lui sia la ribellione dei cittadini alla barbarie criminale. La Calabria prima regione in Europa per corruzione, necessita dell’impegno civico di tutti i cittadini onesti e laboriosi. Ora più che mai non bisogna lasciare solo Nicola Gratteri”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it