Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Siccità, Falasca (L’Italia C’è): “Ora il Governo corregga la legge salvamare, dia slancio agli impianti di desalinizzazione”

“Anziché discutere di quante docce facciamo al giorno, per combattere la scarsità di acqua l’Italia deve eliminare gli insensati ostacoli alla costruzione di impianti di desalinizzazione dell’acqua marina”. A parlare è Piercamillo Falasca, coordinatore nazionale del nuovo movimento L’Italia C’è.

“Nel mondo – prosegue Falasca – la desalinizzazione dell’acqua per fornire acqua dolce ad agricoltura, industria e usi civili procede a passi da gigante, peraltro con una costante riduzione dell’energia necessaria per produrla. Ma in Italia la desalinizzazione di acqua marina copre solo lo 0,1% del nostro fabbisogno e ora abbiamo reso pressoché impossibile la realizzazione di nuovi impianti, con una legge pubblicata in Gazzetta Ufficiale pochi giorni fa”.

Secondo il coordinatore de L’Italia C’è, “la cosiddetta Legge salvamare (la legge n. 60 del 17 maggio 2022) permette infatti la costruzione di dissalatori solo in casi così eccezionali da risultare impossibili e la condiziona a un iter autorizzativo che difficilmente potrebbe essere percorso in meno di 5 anni. Intendiamoci – continua – nessuno mette in discussione la necessità di realizzare impianti nel massimo rispetto degli equilibri ambientali degli ecosistemi marini, soprattutto per quanto riguarda lo smaltimento dei residui della dissalazione. Ma è insensato che nel 2022, durante la terza siccità italiana in 10 anni e dopo l’evoluzione compiuta dalla desalinizzazione, in primis in Israele, si guardi ancora a questa tecnologia con sospetto”.

“Non viviamo più negli anni novanta – conclude Falasca – il mondo cambia ma il nostro Paese guarda spesso alle grandi questioni ambientali con lo specchietto retrovisore. Urge una immediata correzione della legge da parte del governo: l’Italia può e deve porsi all’avanguardia della tecnologia della desalinizzazione, con modalità efficienti e sostenibili”.

1 Comment

1 Comment

  1. max, rente

    28 Giugno 2022 at 10:10

    buongiorno sono uno scrittore esordiente, che ha sempre avuto un occhio particolare nei confronti dell’agricoltura, fonte di vita e benessere! Sig, Falasca mi fa piacere leggere ogni tanto qualche idea utile e costruttiva, che possa sopperire alla mancanza di energia mentale di molti personaggi, che parlano,.. parlano tanto ma fanno pochissimo quasi niente! Già trent’anni fa avevo lanciato l’idea di costruire questi impianti, per fare fronte ad ogni evenienza, sono stato deriso,..poco male alle persone stupide e ignoranti non dò troppo peso. Ma in Italia purtroppo si verifica sempre la stesa cosa, si deve raggiungere il picco della catastrofe prima di prendere provvedimenti e sagge decisioni. Quindi sono favorevolissimo alla realizzazione degli impianti, da fare subito con urgenza, per il fatto che più scorre il tempo più problemi idrici avremo, dato che andiamo incontro ad un clima sempre più tropicale e bizzarro! –Non dimentichiamo che parte di questo disastro è colpa nostra! cordialmente la saluto max.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it