Connect with us

Hi, what are you looking for?

Esteri

Il Giappone è sotto shock per l’omicidio dell’ex premier Shinzo Abe

Abe è stato il più longevo primo ministro del Giappone, come anche il più giovane premier  giapponese della storia.

L’intero Giappone è sotto shock per l’omicidio dell’ex premier Shinzo Abe, ucciso da colpi di pistola sparati durante un comizio a Nara, capoluogo dell’omonima prefettura, dove l’ex presidente, 67 anni, stava portando avanti la campagna elettorale del suo partito in vista delle elezioni per il rinnovo della Camera alta fissate per domenica. Dopo essere stato ferito in modo grave da due colpi che lo hanno raggiunto alle spalle e al collo, l’ex presidente nipponico è stato trasportato d’urgenza in ospedale in elicottero, dove è stato sottoposto anche a una trasfusione di sangue. Dopo quattro ore di tentativi di rianimarlo, i medici hanno dovuto gettare la spugna ed è stato dichiarato il decesso. A sparare contro Abe un disoccupato di 41 anni, Yamagami Tetsuya, ma con un passato nella marina giapponese, fermato dalla Polizia nel giro di poche ore.

In un filmato diffuso dai media locali, si vedono agenti con divise protettive, caschi e scudi che fanno irruzione in casa del sospettato in un’operazione lampo. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, l’uomo ha già confessato di aver sparato all’ex premier rimasto in carica fino al 2020, affermando di aver compiuto il folle gesto per motivi di odio verso una non meglio definita “organizzazione” alla quale riteneva appartenesse Abe, ma non per le sue idee politiche, e di aver sparato per uccidere nell’ambito di un omicidio premeditato. La polizia ha inoltre perquisito l’abitazione dell’attentatore ed è stato necessario evacuare l’intero quartiere in seguito al ritrovamento di ordigni esplosivi e armi artigianali, proprio come quella con cui ha ucciso l’ex primo ministro. Si tratta di una doppietta costruita unendo due diverse componenti, di calibro modesto e con due soli colpi a disposizione, con una tracolla applicata sull’impugnatura per attutire il rinculo dopo l’esplosione del primo dei due colpi. L’arma era stata nascosta dentro un obiettivo fotografico e il colpevole indossava una maglietta casual e una mascherina sul volto.

Nonostante imponenti misure di sicurezza predisposte per l’evento, l’uomo è riuscito a oltrepassare indenne i controlli e si è avvicinato ad Abe. E’ in corso anche un accertamento in merito alla possibilità che Tetsuya non abbia agito da solo, ma che fosse parte di un commando organizzato o di una cellula terroristica, ipotesi negata dall’attentatore. L’omicida adesso rischia persino la pena capitale, ancora prevista in Giappone in caso di “crimini particolarmente atroci”, fattispecie nella quale potrebbe ricadere l’attentato a un uomo delle istituzioni. Intanto, secondo quanto riferito da diversi funzionari del paese del Sol Levante, le campagne elettorali in corso sono state momentaneamente sospese dopo la sparatoria.

Abe è stato un grande protagonista della vita politica giapponese e internazionale degli ultimi decenni, grazie al suo spirito innovatore, alla sua visione riformatrice. L’Italia è sconvolta per il terribile attentato, che colpisce il Giappone, il suo libero dibattito democratico. Il nostro Paese  si stringe ai suoi cari, al Governo e all’intero popolo giapponese”, ha dichiaro il premier Mario Draghi apprendendo la tragica notizia.

• Guarda il servizio tv

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it