Connect with us

Hi, what are you looking for?

Rassegna

“Dai giornali”, press review 25 luglio 2022

“Parlamentarie” sulla carta. In teoria lo statuto contiano le prevede ma i tempi sono stretti e il M5S non ha una struttura rodata per vagliare migliaia di documenti (Buzzi sul Cds). Naturalmente a Conte conviene non farle perché solo così può mettere i suoi in lista (GL);

Utili idioti. Conte aveva promesso ai fedelissimi una deroga per il terzo mandato e quelli ora si ritrovano cornuti e mazziati. L’idea è quella del voto online per far decidere «alla base»  ma vorrebbe dire sfidare Grillo a poche settimane dal voto (Capurso su La St);

Tengo famiglia. Per garantire uno stipendio ai 49 parlamentari al secondo mandato, Conte sta pensando di inserirli tutti nella scuola di formazione politica (in pratica ci saranno più “professori” che studenti). Il problema è che non ci sono nemmeno i soldi (Malfetano sul Msg);

Roba da niente. In questa settimana Conte deve per forza: 1) affrontare la questione dei due mandati; 2)  risolvere il nodo alleanze; 3) decidere cosa fare di Di Battista (vale l’1,5% ma se lo imbarca gli scipperà il partito); 4) capire come fare le liste (Pucciarelli su Rep);

Pochette e bandana. De Magistris vuole un seggio e sceglie i grillini come taxi: «Mi candiderò sicuramente a Napoli e propongo a Conte un’alleanza con i pacifisti non rappresentati, gli ambientalisti non rappresentati, i delusi dalle involuzioni 5s, gli astenuti, etc…» (int. su Rep). Quindi un’alleanza coi 5s che includa i delusi dai 5s. Pagliaccio doc (GL);

Presente. Specularmente a De Magistris, Pizzarotti bussa a Letta: «Bisogna creare una lista civica nazionale per “aggregare le migliori energie delle nostre comunità”. Sento molti ex amministratori che sentono la necessità di impegnarsi per il Paese» (Buzzi sul Cds). Non cita il fallimento di Italia in Comune e il giornalista per pietà non glielo ricorda (GL);

Non vendo sogni. La Russa: «Niente promesse funamboliche come il milione di alberi ma soltanto cose realizzabili». Sulla collocazione geopolitica: «Credo che nessuno del centrodestra possa tradire il patto atlantico» (int. sul Cds);

This is the end. Invece di occuparsi di Italia Morta, Renzi continua a dire a Letta cosa deve o non deve fare e chi deve o non deve candidare: «Fossi al suo posto sceglierei come premier Bonaccini, uno che ha vinto più elezioni di Letta» (int. sul Cds). Da anni Renzi tenta di riprendersi il Pd per interposta persona (Bonaccini) ma gli è andata male. I suoi parlamentari hanno già lasciato la sala (GL);

Gioco di fino. Letta chiede alle formazioni che hanno bisogno delle firme per presentare una lista di rinunciare alla lista e di confluire, a scelta, in Sinistra Italiana, Centro Democratico o nei Socialisti. Inoltre per sgonfiare il pallone Calenda, Letta sta trattando direttamente con la Bonino (senza Più Europa Calenda sarebbe costretto a raccogliere le firme). Sarà un caso ma ieri Calenda ha abbassato le penne: «Possiamo costruire un’alleanza elettorale con il Pd sulla base di programmi e valori dell’agenda Draghi» (Verderami sul Cds).

 

di Giuseppe Licinio

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

In evidenza

Gentile signor Pres. Conte, mentre La ringrazio per la Sua umanità e le parole non retoriche, che pronuncia parlando alla gente, desidero farle qualche...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it