Connect with us

Hi, what are you looking for?

Rassegna

“Dai giornali”, press review 8 agosto 2022

Senza attributi. Calenda non ha avuto il coraggio di avvisare Letta e ha informato solo Franceschini della sua decisione. Letta: «Calenda rimarrà solo» (Guerzoni sul Cds);

Parole sante. Anche se l’alleanza con Calenda fosse andata in porto sarebbe stata fragile, riottosa e scarsamente convincente (Ezio Mauro su Rep);

Ci vuole tanta pazienza. Letta: «Se la tenaglia Renzi-Calenda ci può portare alla disfatta? Sono stati eletti entrambi con il Pd. Sono loro ad avere un problema, non noi. Questa logica del centro è residuale rispetto a comportamenti individuali, non c’è strategia politica» (int. su La St);

Definitivo. Prodi: «Trovo le dichiarazioni di Calenda incomprensibili nei contenuti e nelle motivazioni» (Martini su La St);

Esagerato. La giornata di ieri merita di essere ricordata come una delle più drammatiche nella storia del centrosinistra (Folli su Rep);

C’è poco da ridere. Al di là dei lazzi e degli sfottò contro Letta e Calenda, nel centrodestra i più lungimiranti fanno presente che Calenda è un problema perché pescherà voti fra i moderati di destra. Ieri, per esempio, l’ex sindaco Albertini ha virato su Azione… (Cremonesi sul Cds). Enrico Costa (Azione): «Pescheremo molti voti fra i liberali. Il favore alla destra lo avremmo fatto rimanendo col Pd…» (int. sul Gn);

Renzi ringalluzzito. Nelle chat whatsapp renziane battute e ironie contro Letta (Bozza sul Cds). Se Calenda corre da solo meglio che impieghino quel tempo per cercarsi un lavoro (ndr);

Fai di me quello che vuoi. Pur di rientrare con un gruppettino di fedelissimi in Parlamento, Renzi pronto ad offrire a Calenda, in cambio dell’accordo, il ruolo di leader. Di più: potrebbe rinunciare al cognome nel simbolo (De Cicco su Rep);

C’è un limite a tutto. Pizzarotti (Lista civica nazionale): «Il Pd, per togliersi dall’imbarazzo, ha chiesto a noi di “salvare il sodato di Maio”, uno che ci ha messo 10 anni per capire che l’europeismo è meglio della lira, che la Nato è una garanzia, che Draghi è meglio di Di Battista e che il Parlamento non è una scatoletta di tonno. Il problema se lo risolva il Pd» (int. sul Cds);

Nomine last minute. Cristina Grieco è la nuova presidente del Cda di Indire (Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa). A causa di tensioni e proteste dei lavoratori, il clima era molto teso e il rischio commissariamento alto (la precedente presidente, Luigina Mortari, si è dimessa dopo pochi mesi dall’insediamento). Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha tagliato la testa al toro (Rep).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

In evidenza

Oggi in apertura di seduta, prima delle comunicazioni del premier Mario Draghi in vista del Consiglio europeo, il presidente della Camera Roberto Fico ha...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it