Connect with us

Hi, what are you looking for?

++++

Verso il voto: la coalizione di centro destra in Piazza, ma è già frizione sullo scostamento di bilancio

E’ una immagine di unità quella che il centrodestra tiene a inviare in chiusura di campagna elettorale. Ma nella coalizione permangono le divisioni, con le nuove frizioni tra Giorgia Meloni e Matteo Salvini sulla necessità di ricorrere a uno scostamento di bilancio, urgente per il leghista, “pozzo senza fondo” per la presidente di Fratelli d’Italia. In mezzo Silvio Berlusconi che ritiene evitabile l’ipotesi di fare nuovo debito per contenere gli effetti dell’aumento del prezzo dell’energia ma, nel caso fosse necessario, puntualizza, sarebbe da “concordare con l’Unione europea”. “E’ normale che in campagna elettorale ognuno cerchi di raccontare anche le sue differenze rispetto agli altri, altrimenti il centrodestra sarebbe un partito unico”, minimizza Meloni. “Oggi chiudiamo tutti insieme la campagna elettorale e lo abbiamo voluto fare per ribadire questo concetto di unità. Leggo delle ricostruzioni surreali su di me e Salvini, ogni tanto ci mandiamo la mattina dei messaggi sui titoli di giornali e ci scherziamo su. Queste ricostruzioni vengono fatte nel tentativo di farci litigare ma il gioco lo abbiamo capito e scemi non siamo”.

Appuntamento quindi con la manifestazione di chiusura unitaria. Poi venerdì ciascun partito della coalizione procederà con la propria chiusura: FdI a Napoli, la Lega on line, e FI, come da tradizione, al Teatro Manzoni di Milano. Alla manifestazione unitaria domani e’ atteso anche Berlusconi, e i tre leader appariranno insieme sul palco per la prima volta da ottobre 2019, quando si tenne la grande reunion della coalizione, celebrata in piazza San Giovanni, a Roma, dopo la fine del governo M5s-Lega. Questa volta l’immagine che i leader dei tre partiti vogliono dare e’ quella di una coalizione vincente, in vista del grande appuntamento elettorale di domenica. Oggi per la prima volta Meloni si è spinta a parlare anche del tema squadra di governo. “Abbiamo un po’ di nomi, ma non li dichiariamo.

Una questione scaramantica, penso che le battaglie vadano combattute”, ha detto. I nomi che circolano nel centrodestra sono quelli di Carlo Nordio alla Giustizia, Giulio Terzi agli Esteri, Marcello Pera alle Riforme, e Daniela Santanchè al Turismo, oltre ad Antonio Tajani per FI (anche lui vorrebbe gli Esteri), Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti per la Lega. Ma se il centrodestra vincerà le elezioni, è probabile che la lista dei ministri arrivi dopo una lunga trattativa e comunque sarà fortemente condizionata dai risultati elettorali, precisa un big di FdI. Per quanto riguarda l’evento unitario di domani, l’appuntamento è alle 17:30 in piazza del Popolo a Roma. Una manifestazione con un occhio anche al risparmio. Il palco che in queste ore gli organizzatori stanno montando nella capitale è quello usato dalla Lega, domenica scorsa a Pontida.

L’organizzazione è stata infatti affidata al partito di Salvini, che aveva già ‘prenotato’ la piazza romana da tempo, e che ha provveduto a far smontare la struttura imponente – 12 metri per 30 – usata al raduno e a riassemblarla, con le opportune modifiche, sotto il Pincio, nella capitale. Naturalmente cambia lo sfondo e la ‘decorazione’ del palco. I colori prevalenti della manifestazione saranno quelli del tricolore e lo slogan ‘Insieme, per l’Italia’ apparirà sopra i contrassegni elettorali delle quattro liste: Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Noi moderati. Sul palco saliranno anche i leader dei partiti ‘piccoli’ del centrodestra e per Noi moderati interverrà  Maurizio Lupi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche ...

Esteri

“I vaccini a mRNA contro il Covid-19 potrebbero essere pericolosi a lungo termine?”. Per trovare una risposta alla domanda che si stanno facendo in...

++++

Il grido di dolore della conduttrice radiofonica ed opinionista televisiva Emanuela Falcetti: “Qualcuno mi spieghi perché le bombole per l’ossigeno in molte zone d’Italia si...

CULTURA

E’ la svendita di un patrimonio architettonico e artistico inestimabile, un altro tassello del depauperamento del patrimonio capitolino. Palazzo Odescalchi, una delle espressioni più...

In evidenza

Oggi in apertura di seduta, prima delle comunicazioni del premier Mario Draghi in vista del Consiglio europeo, il presidente della Camera Roberto Fico ha...

Copyright © 2015 EcodaiPalazzi.it